giovedì 21 novembre 2013

LETTERA APERTA AL SINDACO DI MILANO

AL SINDACO DI MILANO
GIULIANO PISAPIA


Egregio Signor Sindaco,



Con grande interesse abbiamo letto su pionero.it l'articolo dal titolo "L'informatica è donna: a Milano via i corsi gratuiti con Microsoft e futuro@lfemminile". In particolare abbiamo gradito la gratuità della formazione e il fatto che sia rivolta alle donne.
Nell'articolo si afferma: "Conoscere e utilizzare al meglio i principali programmi di informatica, da Word a Excel a Internet Explorer partecipando a corsi gratuiti, per migliorare la propria formazione e avere una chance in più anche nella ricerca di un lavoro: è l'opportunità offerta da futuro@lfemminile - il Progetto di Responsabilità Sociale di Microsoft Italia con Asus e Avanade - grazie all'iniziativadonne@lcomputer promossa dall'Assessorato alle Politiche sociali e Cultura della Salute".
Siamo certi che lei abbia ben chiaro il fatto che la pubblica amministrazione dovrebbe preferibilmente adottare (anche ai sensi del Codice dell'Amministrazione Digitale) software libero e sottolineiamo che oggi il mercato offre ottimi software liberi che sono sostenuti da grandi comunità di utenti che possono quindi ben competere con i software proprietari. Oggi l'informatica è un universo che dà vita ad un ecosistema cognitivo, tanto più forte quanto più vario. Inoltre, in una società della conoscenza, la libera disponibilità alfabeti e grammatiche digitali significa autonomia e libertà di crescita. Infine la piena disponibilità del codice sorgente significa trasparenza e la possibilità di condividere liberamente la conoscenza. Il software libero realizza queste libertà.
La Pubblica Amministrazione sta migrando al software libero proprio per questi motivi (oltre che per quelli normativi sopra citati).
Pur apprezzando quindi la vostra iniziativa ci permettiamo di richiederle un incontro per poter programmare corsi di informatica utilizzando il software libero, in particolare il browser Firefox, la suite da ufficio LibreOffice e il programma di editing grafico GIMP.
Siamo certi che appoggerà questa battaglia per la libertà e restiamo a disposizione per eventuali ulteriori informazioni.



Cordiali saluti


Flavia Marzano – rete Wister Women for Intelligent and Smart TERritories
Sonia Montegiove – progetto LibreUmbria
Paolo Mauri – comunità di insegnanti wiildos
Fiorello Cortiana
Alberto Campiglio "Openlabs"
Luigi Sciagura
Marco Ferrara
Giovanni Franza
Marina Cabrini
Marina Latini - Studio Storti
LibreOffice the Document Foundation
ComunitàLibreItalia
Matteo Ruffoni
Monia Spinelli
Gabriele Biucchi
Francesca Maria Montemagno
Anna Maria Arena
Maurizio Marangoni 
StudioStorti Soluzioni Opensource.
Claudio Consonni
Marco Spreafico
Caterina Della Torre - Dols DonneOnLine
Paolo Dongilli
Paolo Vecchi
Comunità italiana di Ubuntu
Carla Sella
Silvia Bindelli
Milo Casagrande
Gianfranco Frisani
Remo Quintino
Mattia Rizzolo
Dario Cavedon
Pietro Bernabè
Sergio Dicandia

Paolo Naldini

1 commento:

  1. Il futuro è nel software libero!
    Ins. Maurizio Marangoni

    RispondiElimina